AGENZIA NOVA | Carburanti: Gallitelli (Assopetroli-Assoenergia), continui cambi di rotta sono veri “killer” della transizione energetica

Intervista del 23 ottobre 2020

VAI AL VIDEO DELL’INTERVISTA

Affinché le imprese private italiane possano sostenere i costi della transizione energetica e continuare ad avere il “ruolo proattivo” di cui già hanno dato prova nel passato industriale dell’Italia è necessario che i governi applichino politiche stabili e sostengano la proiezione allo sviluppo.

Ne è convinto Sebastiano Gallitelli, segretario generale di Assopetroli-Assoenergia, per il quale i veri “killer” della transizione energetica sono “i continui cambiamenti di orientamento dei piani di indirizzo e delle norme attuative” di settore. Gallitelli commenta cosi in un video messaggio ad “Agenzia Nova” i temi affrontati nella tre giorni della fiera “Oil&nonOil” a Verona, osservando come nel contesto “evolutivo ed ambizioso” indicato dal Green new deal le associazioni di categoria come Assopetroli ed Assoenergia sono chiamate a giocare un importante ruolo di “filtro” tra imprese e istituzioni. “Siamo chiamati ad accompagnare le imprese anticipando opportunità e minacce insite nei piani europei”, ha proseguito Gallitelli, sottolineando come le associazioni siano “impegnate al fianco delle istituzioni locali, nazionali ed europee per definire i contorni di una riforma che sia sostenibile e che non sprechi risorse”. Gallitelli invita inoltre a non stigmatizzare il settore petrolifero, i cui impianti “non devono diventare esempi di archeologia industriale” ma che hanno al contrario “tutte le carte in regola per contribuire da subito a raggiungere gli obiettivi del Green new deal”.

VAI AL VIDEO DELL’INTERVISTA

23/10/2020