Autotrasporto: nasce l’Osservatorio contro i furti

L’Organismo promuoverà iniziative di polizia partecipata. Sottoscritto un protocollo d’intesa con il Ministro dell’Interno Alfano

Prevenzione e lotta ai furti e alle rapine che danneggiano gli autotrasportatori: è questo l’obiettivo dell’Osservatorio istituito ieri a Roma che dovrà individuare strategie mirate per il contrasto di queste azioni criminose e promuovere nuove iniziative di polizia partecipata.

Il protocollo d’intesa è stato firmato tra il Ministro dell’Interno Angelino Alfano, il Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Alessandro Pansa, il Presidente del Comitato Centrale per l’Albo nazionale degli autotrasportatori Teresa Di Matteo, il Presidente di Anas S.p.A. Gianni Vittorio Armani, il Presidente di Aiscat Fabrizio Palenzona ed il Direttore Generale di Ania Dario Focarelli.

L’accordo, che avrà la durata di due anni, prevede l’istituzione dell’Osservatorio nazionale sui furti e le rapine in danno di autotrasportatori presso la Direzione Centrale della Polizia Criminale.
L’organismo, presieduto dal Vice Direttore Generale della P.S. – Direttore Centrale della Polizia Criminale, sarà composto da rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato, della Direzione Centrale della Polizia Criminale, della Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato, della Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato, del Comitato Centrale per l’Albo nazionale degli autotrasportatori, di Anas, Aiscat e Ania.

02/05/2016