Bari: Esposizione ad agenti cancerogeni nei luoghi di Lavoro

Negli ultimi giorni la ASL area metropolitana Bari (servizio ex Spesal), Dipartimento di Prevenzione, Servizio di Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro, sta effettuando alcuni controlli nelle stazioni di servizio.
È emerso che sugli impianti non è presente il registro degli esposti agli agenti cancerogeni, nel ns. caso trattasi del benzene.
La normativa (D. Lgs n. 81/2008 e succ m.i.). prevede che il medico competente (del lavoro) aziendale, sentito il datore del lavoro, verifichi la necessità di istituire tale registro nel quale saranno annotati gli operatori esposti agli agenti cancerogeni.
Inoltre risulta necessario effettuare una rilevazione dell’esposizione all’agente cancerogeno durante un periodo di tempo fisso nell’orario di lavoro.
Il Coordinamento Puglia si sta interessando per acquisire dei preventivi per tali rilevazioni.
Si ricorda che tale onere ricade in capo al datore di lavoro, quindi al gestore in caso di gestione indiretta.


Allegato
Nota Esplicativa

18/03/2016