ENEA, Dialuce: può giocare ruolo determinante in transizione ecologica

Gilberto Dialuce, audito dalla commissione Attività produttive della Camera nell’ambito dell’esame della proposta di nomina a presidente dell’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (Enea), ha osservato che:

  • nell’ambito della transizione ecologica l’Enea può e deve giocare un ruolo determinante. Ora si apre un nuovo scenario con i fondi connessi alle nuove attività del Piano di ripresa e resilienza, e su questo punto l’Enea certamente potrà dare un grosso contributo. Vi sono una serie di attività che riguardano ancora il settore tradizionale dell’efficienza energetica, e poi c’è la promozione delle ‘smart communities‘, che sarà la nuova frontiera per cercare di portare l’energia vicina ai cittadini.
  • per l’idrogeno, il Piano triennale di attività approvato lo scorso anno dovrà essere integrato. C’è stato un documento della Commissione Ue nel luglio 2020 che ha aperto un po’ la strada ai vari Paesi europei per spingere su questa tecnologia, che necessariamente sarà un passaggio obbligato, perchè alcuni usi dell’energia non elettrificabili, come l’uso termico nell’industria e in alcuni casi nei trasporti, non potranno che passare per l’idrogeno, ovviamente ‘verde’ se si vuole arrivare a una completa decarbonizzazione.
  • la duplicità – tra ricerca pura e ricerca applicata – insita nell’Enea è una ricchezza. C’è bisogno di tutto, l’importante è organizzare e che ci sia un flusso continuo nella ricerca teorica e applicata, e poi nello sviluppo delle tecnologie. Si tratta di mettere insieme queste due anime, e magari di farle dialogare di più rispetto al passato, cercando di coinvolgere tutti in un percorso che parte dalla ricerca e va fino all’applicazione concreta.
  • lo sforzo tecnologico che viene imposto per la decarbonizzazione è enorme. Secondo l’Agenzia internazionale dell’energia in questo decennio, se davvero si vuole arrivare a una decarbonizzazione totale al 2050, occorre che ci sia una velocità cinque volte maggiore nell’introduzione di tecnologie nuove.
09/07/2021

ARTICOLI CORRELATI