Frodi carburanti, quadrilaterale tra Dogane di Italia, Croazia, Slovenia e Ungheria

Minenna: “Rafforzare la collaborazione internazionale nella lotta al contrabbando oli minerali”

Staffetta quotidiana – 18/05/2022

Conclusa oggi a Pécs, in Ungheria, la quadrilaterale tra Dogane di Italia, Croazia, Slovenia e Ungheria. Nell’occasione il direttore generale, Marcello Minenna, è intervenuto sottolineando l’esigenza di rafforzare la collaborazione internazionale nella lotta al contrabbando degli oli minerali. Durante la riunione, sono stati affrontati temi d’attualità per la gestione ordinata dei confini. Inoltre, sono stati analizzati anche i primi effetti delle nuove regolamentazioni sull’e-commerce e sui riflessi operativi della gestione e dei controlli sulle spedizioni postali.

Lo scambio di informazioni di intelligence tra le dogane di questi Paesi ha consentito di portare a termine, anche nei periodi di lock down, significativi sequestri di prodotti combustibili illegalmente circolanti nel territorio europeo con notevoli risultati in termini di accertamento di evasione di accisa. La prossima riunione di questo evento si terrà in Croazia nel 2023.

20/05/2022

ARTICOLI CORRELATI