GSE: AGGIORNAMENTO GRADUATORIE SECONDO REGISTRO IMPIANTI ALIMENTATI A BIOGAS

Il GSE pubblica l’aggiornamento delle graduatorie degli impianti iscritti al secondo Registro aperto per impianti alimentati a biogas ai sensi della Legge del 30 dicembre 2018, n. 145, secondo quanto stabilito dalla Legge 28 febbraio 2020, n. 8 (art. 40-ter), a seguito dello scorrimento previsto dal DM 23 giugno 2016.

In particolare, ai sensi dell’articolo 11, comma 4, del DM 23 giugno 2016, lo scorrimento ha luogo in ragione della potenza liberata a seguito delle rinunce comunicate dai Soggetti Responsabili – degli impianti ammessi in posizione utile – nei sei mesi successivi alla data di pubblicazione della relativa graduatoria.

Nella pagina Home / Servizi / Rinnovabili elettriche / Accesso agli incentivi / Graduatorie sono consultabili:

  • la graduatoria degli impianti risultati in posizione tale da rientrare nel contingente di potenza – posizione utile (Tabelle A)
  • l’elenco degli impianti esclusi (Tabelle B)
  • la graduatoria degli impianti risultati in posizione tale da non rientrare nel contingente di potenza (Tabella C)

pubblicate in data 17 dicembre 2020 e aggiornate in data odierna, a seguito dello scorrimento.

Per i soli impianti ammessi in posizione utile a seguito di scorrimento, la pubblicazione odierna è da intendersi come comunicazione di esito positivo della procedura, a seguito della quale decorre il periodo di 31 mesi previsto dall’art. 11, comma 1, del D.M. 23 giugno 2016 per l’entrata in esercizio senza decurtazione della tariffa.

Al riguardo, il GSE precisa che ai predetti termini sono aggiunti i periodi di proroga introdotti dai decreti governativi emanati in relazione allo stato di emergenza dovuto alla diffusione del Covid-19, secondo quanto comunicato dal GSE sul proprio sito internet, al quale si rimanda per la verifica dei termini ultimi aggiornati (www.gse.it/emergenza-covid-19).

Per gli impianti ammessi in posizione utile a seguito dello scorrimento e già in esercizio, le richieste di accesso agli incentivi potranno essere presentate a partire da sabato 19 giugno 2021 e non oltre lunedì 19 luglio 2021, per non incorrere nel “fuori tempo“.

Si rammenta che l’ammissione in graduatoria non garantisce l’accesso agli incentivi, che rimane subordinato alla verifica del rispetto di tutti i requisiti previsti dal quadro normativo di riferimento.

In particolare, il GSE ricorda che anche gli impianti ammessi in posizione utile a seguito dello scorrimento potranno accedere agli incentivi a condizione che i lavori di costruzione risultino avviati dopo l’inserimento in Tabella A, fatto salvo quanto disposto all’articolo 4, comma 6, del DM 23 giugno 2016.

Nota GSE

21/06/2021