POLICY FOCUS – 28 DICEMBRE 2022

ITALIA 
🌐 Mercoledì e giovedì dalle 9:30 l’assemblea del Senato esamina il Ddl Bilancio se approvato in commissione. Martedì alle 15 la commissione Industria del Senato riprende l’esame del Ddl Priolo. Il termine per gli emendamenti è fissato per mercoledì alle ore 12. Sono i principali appuntamenti di questa settimana in Parlamento per quanto riguarda l’energia.
🌐 La sottosegretaria al Mef, Lucia Albano, si occuperà di “investimenti pubblici e privati per quanto di competenza del ministero, ivi comprese la valorizzazione del patrimonio pubblico e quella in materia di green new deal”. Lo stabilisce un decreto del 13 dicembre 2022 sottoscritto dal ministro Giorgetti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 300 del 24 dicembre 2022.
L’esponente FdI, eletta alla Camera nelle ultime due legislature, si occuperà anche di Pnrr, Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile, competenze del Mef sul dissesto idrogeologico, la ricostruzione post sisma e l’Agenzia del Demanio.
Sulla stessa G.U. anche i decreti relativi alle deleghe per i sottosegretari Sandra Savino (FI) e Federico Freni (Lega). Nel primo caso l’elenco delle competenze comprende anche la lotta all’evasione fiscale, la partecipazione alla Conferenza Stato-città e i rapporti con l’Ufficio parlamentare di bilancio, l’Agenzia delle Entrate e quella delle Dogane.
Infine, Freni (già sottosegretario al Mef nel Governo Draghi) si occuperà, tra l’altro, di revisione della spesa pubblica, finanza degli enti locali e delle Regioni, partecipazione a Conferenza Unificata e Stato-Regioni; partecipazione ai tavoli di lavoro del Mimit concernenti le crisi di impresa. 
🌐 Via libera al finanziamento nell’ambito del Pnrr di 22 progetti per interventi di adeguamento e potenziamento delle reti di distribuzione dell’energia elettrica finalizzati ad accogliere l’energia prodotta da fonti rinnovabili e a consentire una maggiore elettrificazione dei consumi. Con decreto direttoriale del 23 dicembre il Mase ha approvato la graduatoria dei progetti ammessi alle risorse. “Viene così raggiunto un nuovo traguardo previsto entro fine anno dal Pnrr, che dedica alle smart grid un complessivo investimento di 3,6 miliardi di euro”, sottolinea una nota del Mse. I progetti approvati, prosegue il ministero, “consentiranno alle reti di distribuzione di accogliere ulteriori 9,8 GW (a fronte di un obiettivo di almeno 5 GW) e di aumentare la potenza disponibile per circa 8,5 milioni di abitanti”.
 🌐 Con circolare del ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica sono state spostate in avanti le scadenze 2023 degli obblighi di immissione in consumo di biocarburanti e di riduzione delle emissioni di CO2 nei trasporti. L’aggiornamento delle tempistiche, si legge nella circolare del Mase datata 23 dicembre, nasce da una richiesta di Unem. In particolare, sintetizza una nota del Gse, la finestra per l’invio delle autodichiarazioni annuali per il prossimo anno è stata spostata al periodo 1-28 febbraio e tutte le successive scadenze sono state di conseguenza posticipate. Per il solo metano immesso in consumo è fatta salva la possibilità di modificare quanto dichiarato fino al 31 marzo.
La scadenza per l’emissione dei Cic slitta al 30 aprile 2023, ferme restando le condizioni necessarie per il rilascio dei Cic previste dalla normativa vigente. Ancora, si legge sempre nella circolare Mase, la finestra temporale per la verifica dell’assolvimento dell’obbligo biocarburanti (art. 7, comma 2 del DM 10 ottobre 2014) è rinviata a novembre 2023. Ai fini della contabilizzazione dei Cic per l’assolvimento dell’obbligo, le eventuali transazioni di Certificati di Immissione in Consumo dovranno essere registrate all’interno dell’applicativo Biocar entro il 31 ottobre 2023. 
EUROPA 
🇪🇺 Riprende quota un progetto che sembrava ormai abbandonato dopo due decenni di infruttuose discussioni e che implicherebbe anche la realizzazione della dorsale del gas sarda, bocciata proprio in questi giorni dall’Arera. Germania e Algeria hanno firmato infatti un accordo che potrebbe vedere la rinascita del gasdotto Galsi, per il trasporto dal Paese nordafricano fino alla rete tedesca attraverso la Sardegna e l’Italia continentale di gas in una prima fase e di idrogeno verde in futuro. Il progetto è stato discusso dal ministro dell’Energia dello Stato magrebino, Mohamed Arkab, con i rappresentanti del Governo di Berlino durante la quarta edizione della Giornata Algerino-Tedesca sull’Energia, svoltasi il 20 dicembre ad Algeri.
🇪🇺 Il vice primo ministro russo Alexander Novak ha detto ieri che Mosca pronta a riprendere le forniture di gas all’Europa attraverso il gasdotto Yamal, interrotte formalmente a maggio in seguito al rifiuto della Polonia di aderire al pagamento in rubli chiesto da Gazprom anche se già di fatto ferme da fine 2021.”Il mercato europeo rimane rilevante, poiché persistono carenze di gas e abbiamo tutte le opportunità per riprendere le forniture”, ha detto Novak all’agenzia russa Tass. “Ad esempio, il gasdotto Yamal, interrotto per motivi politici, rimane inutilizzato”.
🇪🇺 Prezzo del gas in Europa di nuovo sotto i 900 dollari per mille metri cubi. Anche nelle contrattazioni odierne, infatti, il prezzo è sceso sotto la soglia psicologica raggiunta venerdì 23 dicembre, raggiunta per la prima volta dal 13 giugno 2022. I futures di gennaio presso l’hub TTF in Olanda sono scesi sotto gli 892 dollari per mille metri cubi, ovvero a 81,69 euro per MWh. I prezzi del gas sono in calo a causa del clima caldo in Europa. La temperatura nella maggior parte dei paesi europei al di sopra della media del periodo, ha portato a ridurre il consumo di gas nella regione, e conseguentemente a una diminuzione del prelievo di gas dagli impianti di stoccaggio sotterraneo.
MERCATI
📈 È partita la procedura per l’offerta dei quantitativi di gas funzionali al servizio di default trasporto da parte degli utenti del sistema, prevista dall’Arera con le delibere 440/2022 e 516/2022 alla luce dell’attuale emergenza. La procedura ha l’obiettivo di far fronte a un prevedibile aumento dei clienti (e quindi dei volumi) che finiranno nel servizio, anche se la possibilità di concludere contratti mensili su tutti i punti di prelievo concessa dall’Arera ai venditori dovrebbe limitare il ricorso al default. Snam precisa che la procedura è aperta agli utenti del sistema in possesso di contratti di trasporto e di stoccaggio per l’anno termico 2022/2023.
📈 Prende il via il primo dei nuovi progetti pilota di Terna nell’ambito del programma Energy system innovation (Esi) per la sperimentazione tecnologica di nuove potenziali risorse di flessibilità, con l’obiettivo di superare i limiti finora esistenti alla partecipazione su Msd delle Fer e delle piccole risorse distribuite. Il 23 dicembre il Tso ha infatti lanciato “E-mobility”, iniziativa volta a “caratterizzare tecnicamente auto elettrica e infrastrutture di ricarica così da comprenderne il loro potenziale contributo a supporto della gestione del sistema elettrico del domani”.
📈 Consip ha aggiudicato in via definitiva efficace i lotti 6-8 e 12 della Gara comunitaria a procedura aperta per la fornitura di gas naturale e dei servizi connessi per le Pubbliche Amministrazioni (edizione 15). I lotti 6 e 12 sono stati aggiudicati a Agsm Aim Energia Spa e il lotto 8 ad A2a Energia Spa. Tutti gli altri Lotti risultano non aggiudicati.